Dlgs 163/2006

Articolo 34
Soggetti a cui possono essere affidati i contratti pubblici

artt. 4 e 5 dir. 2004/18; artt. 11 e 12 dir. 2004/17; art. 10, legge n.109/1994; art. 10 d.lgs. n.398/1992; art. 11, d.lgs. n.157/1995; art. 23, d.lgs. n.158/1995

 

1.

Sono ammessi a partecipare alle procedure di affidamento dei contratti pubblici i seguenti soggetti, salvo i limiti espressamente indicati:

 

a)

gli imprenditori individuali, anche artigiani, le società commerciali, le società cooperative;

 

b)

i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n.422 e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n.1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n.443;

  

(lettera così modificata dall´art. 2, comma 1, lettera g), d.lgs. n.113 del 2007)

 

c)

i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell´articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro, secondo le disposizioni di cui all´articolo 36;

 

d)

i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell´offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l´offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti; si applicano al riguardo le disposizioni dell´articolo 37;

 

e)

i consorzi ordinari di concorrenti di cui all´articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell´articolo 2615-ter del codice civile; si applicano al riguardo le disposizioni dell´articolo 37;

 

f)

i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n.240; si applicano al riguardo le disposizioni dell´articolo 37;

  

f-bis) operatori economici, ai sensi dell´articolo 3, comma 22, stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi.

  

(lettera aggiunta dall´art. 1, comma 1, lettera g), d.lgs. n.152 del 2008)

 

2.

(abrogato dall´articolo 3, comma 3, legge n.166 del 2009)


 

CHIUDI QUESTA FINESTRA
CHIUDI